Patologie delle gambe - Biomedic Healthcare

PATOLOGIE DELLE GAMBE

Curare le patologie delle gambe con la magnetoterapia

Fascite plantare, tallonite, tendinite

Fascite plantare, tallonite, tendinite

La fascite plantare è un’infiammazione del cordone fibroso che decorre dalla zona mediale del calcagno fino alla radice delle dita del piede. La tallonite è un processo irritativo e degenerativa del tendine di Achille in corrispondenza della sua inserzione sul calcagno. La magnetoterapia ad alta frequenza a 10.000 Hertz è in grado di sfiammare completamente questa questo tipo di patologia infiammatoria.

Tendinopatia rotulea

Tendinopatia rotulea

La tendinopatia è una condizione patologica che può variare dalle semplici condizioni infiammatorie acute (tendinite) alla patologia cronica che porta alla degenerazione tendinea detta tendinosi. La magnetoterapia è un importante alleato per contrastare questa patologia. in particolare quando si utilizza l’alta frequenza a 10.000 Hertz

Cisti di Baker

Cisti di Baker

Le cisti di Baker sono fenomeni patologici abbastanza comuni, che interessano la parte posteriore del ginocchio e si manifestano come cisti piene di liquido. causando dolori al ginocchio, presenza di liquido e problemi alla mobilità dell’articolazione. Grazie alla capacità antinfiammatoria della magnetoterapia le cisti di Baker vengono notevolmente ridotte e in molti casi completamente assorbite.

Osteonecrosi

Osteonecrosi

Osteonecrosi è la morte di tessuto osseo che avviene a causa della riduzione di sangue ed ossigeno. Scopo della magnetoterapia è quello di consentire una ottima microcircolazione fluida e ossigenata e di ricaricare e rigenerare le cellule prive di forza vitale in modo da fermare questo percorso o ancor meglio di prevenirlo.

Fratture

Fratture

Sfruttando l’effetto piezoelettrico delle onde elettromagnetiche sulla superficie ossea, è possibile accelerare la formazione del callo osseo favorendo gli effetti riparativi in caso di fratture.

Meniscopatia

Meniscopatia

Il menisco è una cartilagine fibrosa che si interpone tra le superfici del femore e della tibia. Quando uno o più menischi presentano affezioni di qualche tipo, si parla genericamente di meniscopatia. La magnetoterapia promuove un’accelerazione di tutti fenomeni riparatori con netta azione Bío rigenerante, antinfiammatoria, anti edematosa, antalgica.

Edema

Edema

L’edema è un aumento del liquido interstiziale localizzato nei tessuti all’esterno dei vasi sanguigni e delle cellule. La magnetoterapia ha un effetto ionizzante quindi un aumento della permeabilità cellulare che permette il ripristino fisiologico della differenza di potenziale di membrana.

Distorsioni

Distorsioni

Una distorsione è la lesione della capsula e dei legamenti di un’articolazione, provocata da un trauma indiretto, cioè che non agisce direttamente sulle strutture lese, ma impone all’articolazione un movimento esagerato e anomalo.

Coxartrosi

Coxartrosi

La coxartosi è’ una malattia cronico – degenerativa, che si instaura progressivamente e conduce ad una disabilità crescente nell’arco di alcuni anni. La magnetoterapia pulsata fornisce giovamento dal punto sintomatico-doloroso ed è un importante aiuto per la condizione degenerativa, soprattutto nel paziente sopra i 50 anni d’età.

Osteocondrosi o osteocondrite

Osteocondrosi o osteocondrite

L’osteocondrosi è una sindrome degenerativa delle ossa che ne frammenta le estremità. Insorge prevalentemente a livello delle articolazioni ed affligge soprattutto i giovani gli sportivi. La magnetoterapia esplica le sue funzioni agendo in modo efficace, limitando l’ischemia ossea e riducendo la diffusione con conseguente calo sintomatico ed infiammatorio.

Borsite

Borsite

La borsite è un’infiammazione della borsa sinoviale di un’articolazione, può essere dovuta a traumi, infezioni, patologie infiammatorie e reumatiche o a cause sconosciute. L’uso della magnetoterapia, la quale combatte l’infiammazione, porta ad un bioequilibrio della sacca con conseguente riduzione/eliminazione del dolore.

Condromalacia (condropatia rotulea)

Condromalacia (condropatia rotulea)

La condromalacia è una patologia degenerativa che interessa la cartilagine articolare. Di norma è causata da traumi acuti oppure da lesioni dovute a dei movimenti ripetuti eccessivi che rendono usurato e sofferente il tessuto cartilagineo. La magnetoterapia comporta un rallentamento importante della patologia con conseguente calo sintomatico (dolore).

Tendinite

Tendinite

La tendinite è l’infiammazione di un tendine, un insieme di fibre molto resistenti, la cui funzione è quella di collegare le ossa ai muscoli e trasmettere all’osso la forza sviluppata dal muscolo. L’uso della magnetoterapia, al quale deve associarsi un periodo di riposo limitando le sollecitazioni tendinee, porta alla diminuzione/eliminazione del dolore.

Versamenti

Versamenti

Il versamento articolare è una raccolta di liquido prodotto dalla membrana sinoviale, il tessuto che riveste la superficie interna della capsula dell’articolazione e causa dolore, difficoltà di movimento, gonfiore. L’uso dei campi magnetici pulsati alta e bassa frequenza portano ad una regressione dell’infiammazione ed un riequilibrio biologico della sacca con conseguente calo (eliminazione) del dolore e del gonfiore.

Artrite

Artrite

L’artrite è una patologia che indica l’infiammazione di una o più articolazioni e si manifesta con dolore, tumefazione, rossore e aumento della temperatura locale. La magnetoterapia, in questo caso, svolge la sua azione in virtù dell’effetto ionizzante ed antinfiammatori dei tessuti, svolgendo un’azione analgesica e antiedemigena.

Artrosi

Artrosi

L’osteoartrosi oppure artrosi è una patologia (malattia) articolare degenerativa che colpisce soprattutto la cartilagine. Essa è un tipo di tessuto connettivo che ricopre le estremità dei capi articolari. La magnetoterapia svolge la sua azione in virtù dell’effetto ionizzante ed antinfiammatorio dei tessuti esplicando un’azione analgesica ed antiedemigena, aumentando il flusso ematico.