Magnetoterapia a bassa frequenza | Biomedic Healthcare

MAGNETOTERAPIA A BASSA FREQUENZA

La patologia dell’apparato muscolo-scheletrico rappresenta il campo di applicazione più specifico della magnetoterapia a bassa frequenza;
La patologia ossea trattata con la magnetoterapia ha mostrato processi riparativi e tempi di recupero più brevi e benefici importanti del trattamento a medio-lungo termine dell’OSTEOPOROSI.

Effetti della magnetoterapia a bassa frequenza.

Di seguito un elenco non esaustivo di alcuni:

EFFETTI SULL’ORGANISMO

  • effetto antalgico
  • regolazione della motilità intestinale
  • azione anti invecchiamento dei tessuti
  • miglioramento del metabolismo della cute
  • attività batteriostatica
  • accelerazione dei processi di guarigione dei tessuti molli
  • eliminazione dello spasmo muscolare
  • aumento della mineralizzazione e riattivazione delle cellule in quiescenza

EFFETTI SUL TESSUTO OSSEO

  • aumento della resistenza ossea
  • miglioramento dell’osteogenesi
  • aumento della mineralizzazione
  • aumento della produzione e deposizione del collagene
  • aumento dell’irrorazione vascolare
  • azione a livello della membrana degli osteoblasti e sull’effetto piezoelettrico dell’osso
  • aumento dell’attività elettrica del focolaio di frattura. È infatti dimostrato che sulla membrana cellulare un segnale elettromagnetico provoca la riattivazione delle cellule interessate
  • miglioramento della guarigione del tessuto osseo e cartilagineo accelerando l’integrazione di innesti ossei e della cartilagine articolare